Subscribe:

lunedì 28 novembre 2016

Il bilancio del colesterolo buono e cattivo a tavola.

Molti studi hanno recentemente sdoganato la presenza dei grassi nella dieta, perché esistono grassi che hanno un effetto positivo sulla salute. infatti ridurre l’apporto di grassi contenuti negli alimenti è importante, ma è altrettanto importante la qualità dei grassi quotidianamente assumiamo.
Ecco alcuni consigli per migliorare i livelli di colesterolo e favorire la presenza di colesterolo buono:



Prediligere i grassi vegetali come quelli presenti nei cereali, frutta, verdura, olii vegetali, legumi ecc. questi ultimi rappresentano anche un’importante fonte di proteine vegetali.





  1. Evitare di preparare condimenti con margarine dure in panetto che hanno invece effetti negativi sul bilancio del colesterolo e aumentano il rischio di infarto. 
  2. Per i condimenti è preferibile usare l’olio di oliva extravergine o olio di semi tipo mais o girasole.
  3. Attenzione alla presenza dei cosiddetti grassi idrogenati nei prodotti industriali, infatti sono spesso indicati nelle etichette come “grassi vegetali”. 
  4. Se si desidera perdere qualche chilo, meglio mangiare la pasta con una cottura al dente, vanno sicuramente prediletti i piatti semplici tipici della cucina mediterranea, arricchiti con vegetali.
  5. I pasti a base di carne è preferibile non che non siano troppo frequenti (2-3 volte a settimana è sufficiente per un adeguato apporto di proteine animali) vanno sicuramente preferite le carni bianche, stessa cosa dicasi per i salumi scegliendo ovviamente tra quelli più magri e preferibilmente non troppo salati.
  6. Sempre 2 o 3 volte a settimana è utile mangiare il pesce, soprattutto pesce azzurro e salmone, che sono poveri di grassi saturi, ricchi di proteine e di grassi particolari utili come gli omega-3 che hanno effetti benefici.
  7. Sempre 2 o tre volte a settimana è utile consumare latte, yogurt, formaggi e latticini per il loro contributo proteico e se non si esagera all’interno di una dieta equilibrata non incidono negativamente sul bilancio del colesterolo e costituiscono una buona fonte di calcio.
  8. Infine, bisogna ricordare anche che molti dolci contengono quantità elevate di grassi oltre che di zuccheri, quindi fare attenzione.


0 commenti :

Posta un commento